Armonie. Incontri musicali - Comune di Castelbolognese

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
Sei in: Home / Archivio Notizie / Armonie. Incontri musicali  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Armonie. Incontri musicali

 

Una rassegna in crescendo con l’esecuzione del Duo Simone Castiglia al violino e Francesco Villa al pianoforte nel terzo incontro musicale di Armonie, domenica 26 febbraio, con musiche di Ludwig van Beethoven e Johannes Brahms. In occasione della Giornata internazionale della donna mercoledì 8 marzo, alle ore 21.00, nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia, ultimo appuntamento: il Duo Telyn, formato da Irene De Bartolo e Marianne Gubri, con Silvia Testoni in Le Dame del lago, spettacolo musicale per arpe e voce dedicato alla figura della donna celtica. Il mondo celtico è una società matriarcale nella quale convivono figure immaginarie come dee, maghe, fate, sirene e figure reali come donne guerriere, regine, mogli di marinai; tante donne a cui dare voce con ballate, canzoni d'amore, letture di racconti e di poesie con la voce del soprano Silvia Testoni, due arpe celtiche e due arpe classiche. Il Duo Telyn Irene De Bartolo e Marianne Gubri si è esibito in numerose città italiane creando spettacoli originali e contribuendo ad allargare il repertorio dell’arpa.

Marianne Gubri si dedica allo studio dell'arpa celtica in Bretagna studiando con Anne Le Signor e conseguendo nel 1997 il Diploma del Conservatorio di Lannion (Francia). Si è contemporaneamente specializzata in arpa celtica antica a corde metalliche con Violaine Mayor e Katrien Delavier effettuando nel 1996 la sua prima tournée di musiche celtiche in Bretagna. In seguito ha studiato l'arpa medievale rinascimentale e barocca a Parigi, a Tours, a Neuburg e a Verona; vince una borsa di studio presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Ottiene nel 2002 il Diploma in Arpa Antica al Conservatorio di Tours e il Diplôme d'Etudes Approfondies (laurea) in Musicologia presso l'Università F. Rabelais di Tours (Centre d'Etudes Supérieures de la Renaissance). Interviene a numerosi congressi e conferenze come relatrice e autrice di saggi, mostre e traduzioni nel campo dell'iconografia musicale e della storia dell'arpa. Ha realizzato diversi programmi musicali originali, in particolare sulla poetessa medievale franco-italiana Christine de Pizan, sulla cantante arpista e compositrice Isabella Colbran, sulle relazioni artistiche tra Francia impressionista e Giappone nell'Ottocento. Nel 2010 si perfeziona in arpa celtica con Grainne Hambly e in arpaterapia con Christina Tourin (International Harp Therapy Program). È stata insegnante di arpa rinascimentale al Conservatorio di Ferrara e recentemente ha tenuto una master-class sull'arpa barocca al Conservatorio di Pesaro. Dal 2008 dirige la Scuola di Arpa dell'Associazione Culturale Arpeggi di Bologna, da lei stessa fondata. Si esibisce in numerosi concerti e tournées internazionali da solista, in duo o con diversi ensembles specializzati in musica tradizionale, celtica, moderna e antica.
www.mariannegubri.com

Irene De Bartolo, nata a Ferrara, si diploma in arpa a pieni voti nel 1993 presso il Conservatorio F. Vanezze di Rovigo sotto la guida di Maria Luisa Cardin Fontana. Si perfeziona in musica da camera con il maestro Angelo Faja e si laurea in Musica da Camera al biennio accademico di II livello presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara nel 2007. Successivamente segue corsi di arpa barocca e rinascimentale sotto la guida di Marianne Gubri presso il Conservatorio di Ferrara e corsi di arpa celtica dell'arpista irlandese Gràinne Hambly. Grazie all'incontro con Marcella Carboni scopre il mondo dell'arpa jazz; ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali classificandosi sempre fra i primi posti. L'intensa attività concertistica come arpista la porta ad esibirsi in Italia e all'estero sia come solista che in varie formazioni da camera partecipando a festival e rassegne prestigiose. Collabora con diverse orchestre e da anni affianca all'attività di musicista professionista quella didattica; attualmente è docente di arpa classica e celtica presso la Scuola di Musica Vassura - Baroncini di Imola, il Laboratorio Musicale di Renazzo (Cento). Esegue musiche di scena per spettacoli teatrali e progetta percorsi musicali per le scuole elementari
www.irenedebartolo.it
Silvia Testoni, bolognese, diplomata col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio A. Boito di Parma, ha approfondito lo studio del repertorio barocco con Evelyn Tubb e Gloria Banditelli e di quello contemporaneo con Luisa Castellani. Voce eclettica, ha ricevuto diversi premi ed è stata collaboratrice stabile di formazioni musicali di diversa ispirazione. Ha collaborato come solista con gli ensemble Nextime e Überbrettl, Wood quartet, con Giorgio Casadei, Ivano Fossati e la Big Band Ritmo Sinfonica Città di Verona. È stata attrice-cantante in diversi spettacoli di Arturo Brachetti, Nicola Campogrande e Lucio Dalla. Ha partecipato a importanti trasmissioni radiofoniche e televisive (Taxi, Survival, Radio3suite Gramelot, Concerti del Quirinale) e a rassegne internazionali musicali. Recentemente con l’ensemble di musica medievale Korymbos ha tenuto concerti in festival specialistici in Italia, Francia e Svizzera e a Ravenna Festival 2015. Come insegnante, in oltre venti anni di attività e continui aggiornamenti, si è specializzata nella trasmissione di una tecnica vocale di base che si modella sulle caratteristiche naturali dell’allievo, rispettandone la fisiologia e le attitudini, guidandolo alla scoperta della voce e del repertorio musicale più idoneo. Dal 1997 insegna stabilmente presso l’Associazione La Musica Interna di Bologna.
www.silviatestoni.net

 

 

 

Grande interpretazione di Gian Marco Verdone, allievo dell’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, con il concerto Russia: dall’arte alla guerra, domenica 19 febbraio u.s. nell’ambito della seconda edizione della rassegna Armonie. Incontri musicali, iniziativa dell’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese. Terzo appuntamento domenica 26 febbraio, alle ore 17.30, nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia con il Duo Simone Castiglia e Francesco Villa in concerto (Simone Castiglia, violino e Francesco Villa, pianoforte), musiche di Ludwig van Beethoven e Johannes Brahms. Il duo ha intrapreso nel 2012 l'intensa attività concertistica che tuttora porta avanti. Conosciutisi a Torino e seguiti dai maestri Antonio Valentino e Piergiorgio Rosso, due dei membri del “Trio Debussy” completato dalla violoncellista Francesca Gosio e dal maestro Marian Mika, si è esibito in prestigiose rassegne cameristiche. Nel 2014 vince la seconda edizione del premio Mikrokosmi Off tenuto dal M° Franco Scala e il secondo premio del 29° concorso Città di Moncalieri.

Simone Castiglia, nato nel 1991 a Ravenna, inizia lo studio del violino a cinque anni e si diploma nel 2011 col massimo dei voti presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali G. Verdi di Ravenna sotto la guida del M° Franco Andrini; laureato al conservatorio G. Verdi di Torino con i maestri Massimo Marin e Piergiorgio Rosso, successivamente ha partecipato a masterclass e seminari con Friedmann Eichorn, Dora Schwarzberg, Vadim Brodsky, Simone Bernardini, Kai Gleusteen e per la musica da camera Danilo Rossi, il Duo Pepicelli e Andrea Nannoni. Attualmente si perfeziona all'Accademia di Pinerolo col M° Adrian Pinzaru.
Nel 2012 vince il primo premio per l’assegnazione della Borsa di Studio Rotary Club per i migliori diplomati della sezione emiliano romagnola (a.s. 2010-2011). In Duo col pianista Francesco Villa vince nel 2014 la seconda edizione del premio Mikrokosmi Off tenuto dal M° Franco Scala e il secondo premio al 29° concorso Città di Moncalieri. Con il Trio Verbunkos, formato dalla pianista Kim Fabbri e dal clarinettista Xhovan Dimo, nel 2015 vince il primo premio assoluto al 12° concorso internazionale Città di Pesaro. Fa parte di realtà orchestrali fra le quali l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini del M° Riccardo Muti, l’Orchestra Camerata Ducale di Vercelli e l’Orchestra G. Poliedro di Torino.

Francesco Villa, nato nel 1982 a Cuorgnè (Torino), inizia a suonare il pianoforte all'età di quattro anni. Nel 2001, grazie ad un corso di specializzazione svolto nella sua città, conosce il maestro Marian Mika con il quale continua a studiare e tuttora a perfezionarsi. Ha conseguito il diploma tradizionale di pianoforte nel 2003 e nell'ottobre 2007 il diploma di biennio superiore con il massimo dei voti presso il Conservatorio G. Verdi di Torino. Dal 2003 al 2013 è stato membro effettivo dell'Accademia Pianistica F. Chopin; ha partecipato a lezioni e masterclass con maestri come Franco Scala, Aldo Ciccolini, Stefan Wojtas, Nelson Delle Vigne, Henry Barda, Dominique Merlet. Attualmente svolge un'intensa attività concertistica, sia come solista sia in formazioni cameristiche. Si è esibito in molti teatri e per numerose associazioni ed enti musicali in Italia e all'estero, è stato vincitore di borse di studio e di premi. Collabora da tempo con il compositore Giorgio Mirto con il quale ha realizzato numerosi progetti musicali in ambito teatrale. È docente di pianoforte presso diverse scuole e dal 2012 è vicepresidente dell'Associazione Culturale Musicale I. J. Paderewski con la quale organizza ogni anno Il Campus musicale estivo Città di Partanna (Trapani).

 

Chiesa di Santa Maria della Misericordia, via Emilia Interna n. 86/A - Castel Bolognese (Ravenna)
informazioni: Servizio cultura e biblioteca tel. 0546.655849 - 655827 - 655828 | Alma.Rivola@romagnafaentina.it

 

Seconda edizione della rassegna Armonie. Incontri musicali, proposta dall’Assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese dopo il buon esito di pubblico della precedente edizione (febbraio - marzo 2016), esito confermato dal concerto d’apertura, domenica 12 febbraio, del cartellone 2017.

Si prosegue con il secondo dei quattro appuntamenti in programma: domenica 19 febbraio, alle ore 17.30, nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia, l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola presenta il giovane pianista Gian Marco Verdone nel concerto Russia: dall’arte alla guerra.

Il concerto propone la composizione per pianoforte più famosa di Musorgskij, Quadri da un'esposizione - ispirata dal lavoro dell'artista ed architetto Viktor Aleksandrovič Hartmann le cui opere furono esposte nel 1874 in una mostra all'Accademia russa di belle arti a San Pietroburgo - e la Sonata per pianoforte in si bemolle maggiore n. 7 Op. 83, la seconda del cosiddetto trittico delle Sonate di guerra di Sergei Prokofiev; iniziata nel 1939 a Kislovodsk, nel Caucaso, completata il 2 maggio 1942 a Tbilisi, in Georgia, dove Prokofiev fu evacuato insieme ad altri artisti per sfuggire all’assalto nazista.

Gian Marco Verdone, nato a Castel San Pietro Terme il 2 aprile del 1994, vive a Imola (Bologna). Si avvicina alla musica all’età di quattro anni frequentando i percorsi ludico-formativi della Scuola di educazione musicale “Vassura Baroncini” di Imola. Nell’autunno del 2004 entra a far parte della classe del M° Walter Orsingher, con il quale inizia un percorso di studi pianistici che lo porteranno ben presto a distinguersi in vari concorsi nazionali ed internazionali. Ha frequentato il Liceo scientifico tecnologico “F. Alberghetti” di Imola diplomandosi nel luglio 2013 e nello stesso anno si iscrive al conservatorio Bruno Maderna di Cesena, per il corso di triennio accademico, entrando a far parte della classe del M° Gianluca Luisi. Nel 2014 partecipa alle master classes dei maestri Roberto Prosseda ed Enrico Pace presso il conservatorio Maderna. Lo stesso anno vince il primo premio assoluto nella categoria C del concorso nazionale di Osimo (Ancona) “Nuova Coppa Pianisti” ed entra a far parte della classe del M° Luigi Tanganelli. Nel 2015 partecipa alla master class del maestro Siavush Gadjiev, sempre presso il conservatorio di Cesena, e vince il terzo premio nella categoria “Premio Giovannini” della sesta edizione del concorso Giovannini di Reggio Emilia. Nel 2016 vince l’audizione per suonare come solista nel concerto dei solisti con l’orchestra del conservatorio Bruno Maderna tenutosi il 30 maggio 2016 al teatro A. Bonci di Cesena, eseguendo il quarto concerto per pianoforte ed orchestra di Beethoven. Lo stesso anno Gian Marco ottiene il diploma accademico di primo livello al conservatorio di Cesena, frequenta le master classes estive del “Summer Festival”, organizzato dall’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, con i maestri Boris Petrushansky ed Enrico Pace ed è ammesso nella stessa accademia al corso triennale nella classe del M° Igor Roma.

Chiesa di Santa Maria della Misericordia, via Emilia Interna n. 86/A - Castel Bolognese (Ravenna) informazioni: Servizio cultura e biblioteca tel. 0546.655849 - 655827 - 655828 | Alma.Rivola@romagnafaentina.it

 

 

Armonie. Incontri musicali è alla sua seconda edizione, grazie anche al buon esito di pubblico del precedente cartellone proposto nel febbraio - marzo 2016 dall’Assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese: quattro appuntamenti pomeridiani nelle prossime domeniche di febbraio, per chiudere mercoledì 8 marzo con una serata tutta al femminile in occasione della Giornata internazionale della donna. Domenica 12 febbraio primo incontro musicale di Armonie 2017: alle ore 17.30, nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia, il gruppo Su di tono trio formato da Ottavia Sisti (voce soprano), Annalisa Michelini (voce soprano leggero), Carlo Capirossi (pianoforte); propone il concerto Vojages, diversi modi di declinare il viaggio esplorando con il linguaggio universale della musica: il viaggio nell’animo umano con le musiche di Mozart, Schubert, Monteverdi, in luoghi lontani con Chausson, Bizet, Delibes, in epoche lontane con Saint-Saens, Haendel, Offenbach e nella fantasia con Bellini, Gounod e Rossini. La musica incontra così la bellezza della suggestiva Chiesa di Santa Maria della Misericordia che continua ad aprirsi a tutta la città; la disponibilità dell’Azienda servizi alla persona della Romagna Faentina, che dopo il completamento dei lavori nella chiesa ha stipulato un contratto con il Comune di Castel Bolognese, consente all’amministrazione comunale di valorizzare efficacemente e per diversi anni l'immobile concesso in comodato gratuito per iniziative nell’ambito dello spettacolo e della cultura.

Ottavia Sisti (voce soprano), diplomata al Conservatorio di Pesaro con Patricia Brown, ha cantato i ruoli di Nella in Gianni Schicchi, Stasi in La principessa della Czarda, Zanetto in Zanetto di Mascagni. Ospite di varie emittenti televisive locali, nel 2000 segue il corso di tirocinio per l'insegnamento del canto presso il Conservatorio di Pesaro. Dal 2001 collabora come insegnante con alcune scuole di musica private e nel 2006 entra nel coro dell'Accademia Bizantina con repertorio di musica antica. È stata voce solista del Golden Trio. Attualmente tiene concerti di musica classica e leggera ed insegna canto lirico e moderno presso le scuole Art Music di Barbiano (Ravenna), Music Academy e Mikrokosmos a Faenza e Bagnacavallo.

Annalisa Michelini (voce soprano leggero), studia con Maria Claudia Bergantin presso la scuola G. Sarti di Faenza. Tiene concerti sul repertorio barocco, classico e cameristico. Ha partecipato come corista nelle opere La Traviata, Bohème, Tosca, Trovatore, Lucia di Lammermoor presso il Teatro Masini di Faenza. Ha cantato le parti di Clorinda (Cenerentola), Fiordiligi (Così fan tutte), Polly (Opera da tre soldi), Carolina (Matrimonio segreto), Susanna (Nozze di Figaro), Cleopatra (Giulio Cesare) nelle edizioni messe in scena dai docenti di arte scenica della scuola di musica G. Sarti di Faenza. Assieme a Carlo Capirossi fa parte del gruppo vocale Ad Libitum con il quale ha partecipato al cortometraggio musicale L’armata Banchieri, tratto dalla Pazzia Senile di A. Banchieri, regia di Fabio Donatini.

Carlo Capirossi (pianoforte); dopo la Maturità scientifica si laurea in Ingegneria elettrica all'Università di Bologna e si diploma in pianoforte al Conservatorio di Rovigo con il M° Farolfi. Successivamente si diploma in organo e composizione organistica con R. Tanesini al Conservatorio di Cesena. Sul repertorio antico si è perfezionato successivamente con i maestri L. F. Tagliavini, L. Marshall, M. Imbruno. Dal 1998 ha collaborato con l'Associazione Musicale Laurentiana di Imola sia come pianista che come organista. Dal 2010 al 2013 è stato maestro di cappella presso la Chiesa di S. Francesco a Faenza, dopo esserne stato organista. Attualmente è direttore del gruppo madrigalistico Ad Libitum.

Chiesa di Santa Maria della Misericordia, via Emilia Interna n. 86/A - Castel Bolognese (Ravenna) informazioni: Servizio cultura e biblioteca tel. 0546.655849 - 655827 - 655828 Alma.Rivola@romagnafaentina.it

 
comstaArm17-1def (2.624kB - PDF)