AnimAzioni nei parchi di Castel Bolognese - Comune di Castelbolognese

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
Sei in: Home / Archivio notizie / AnimAzioni nei parchi di Castel Bolognese  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

AnimAzioni nei parchi di Castel Bolognese

 

AnimAzioni nei parchi di Castel Bolognese

La cittadinanza riunita per il progetto “Dialogo, quindi sono”

 

Parte del progetto “Dialogo, quindi sono” si concretizza con eventi di animazione dedicata a tutta la cittadinanza per riportare le persone nei parchi, attraverso una condivisione positiva degli spazi pubblici tra diverse comunità della città.

Le animazioni – organizzate dalla Coop. Soc. Villaggio Globale – hanno preso vita grazie alla collaborazione dell’amministrazione e l’attivazione degli stessi cittadini di Castel Bolognese, al fine di facilitare relazioni e momenti di socialità condivisa.

 

Il primo evento si terrà martedì 16 ottobre alle ore 14.30 nel Parco Ravaioli, presso lo Chalet di Via Ghinotta 50. Qui la comunità locale, in particolare il Centro Anziani “Filo d’Argento” si è attivata per incontrare i bambini e coinvolgere loro in una delle grandi tradizioni del centro: la Tombola del martedì, evento consolidato per più di 40 anni. Solo per questa occasione, gli anziani usciranno dal centro per incontrare i bambini nel parco e giocare con loro.

Alle 16.45 Villaggio Globale vi aspetta con l’animazione narrata “Kamishibai: storie in valigia” per continuare con un laboratorio ludico rivolto ai bambini. A seguire, merenda equosolidale per tutti i partecipanti.

 

Il secondo evento si terrà mercoledì 24 ottobre alle ore 16.30 nel Parco Borghi, accanto alla scuola Bassi. Qui vi sarà una esibizione e prove gratuite aperte a tutti di musica e danza africana a cura della scuola Agorà Danza di Castel Bolognese. A seguire l’animazione narrata “Kamishibai: storie in valigia” a cura di Villaggio Globale, per continuare con un laboratorio ludico rivolto ai bambini. Non poteva mancare la merenda equosolidale, questa volta con l’aiuto del centro La Torre che si è anche offerto di ospitare la cittadinanza in caso di pioggia.

Il progetto si chiama “Dialogo, quindi sono. Cittadini globali nella comunità locale” ed ha l’obiettivo di coinvolgere la cittadinanza in attività che favoriscano la coesione sociale, la conoscenza tra concittadini che sempre di più sono di culture e religioni diverse.

L’Unione della Romagna Faentina usufruisce di un finanziamento dalla Regione Emilia-Romagna ottenuto grazie alla vincita di un bando regionale per la promozione della cittadinanza globale e della pace.

Il progetto intende realizzare entro Gennaio 2019 un vero e proprio “festival itinerante del dialogo interculturale ed interreligioso”: una rassegna di iniziative di diverso tipo e rivolte a diversi destinatari. Ci saranno incontri culturali a cura dell’Ass. Prometeo in collaborazione con la Consulta dei cittadini stranieri di Faenza, le giornate del dialogo interreligioso curate da Caritas, iniziative nelle scuole medie e in 5 parchi cittadini di tipo più ludico e conviviale.

 
Martedì 16 ottobre 2018 (239kB - PDF)
IMG-20181008-WA0029