Libri a catinelle 2018 - robot - Comune di Castelbolognese

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
Sei in: Home / Archivio notizie / Libri a catinelle 2018 - robot  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Libri a catinelle 2018 - robot

 

La parola robot rappresenta il filo conduttore della rassegna di promozione del libro e della letturaLibri a catinelle 2018. Promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese e realizzata dalla Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, nell’ambito del Servizio biblioteche dell’Unione della Romagna Faentina, è sostenuta fedelmente da Ascom-Faenza e Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale. Quest’anno ci interroghiamo pubblicamente sulle ricadute e sui mutamenti che l’innovazione tecnologica ha prodotto nel mondo del lavoro, a livello sociale, nella vita di tutti i giorni.

Ultimo appuntamento conPagine di storia locale, nell’ambito dell’annuale campagna nazionaleIl maggio dei libripromossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo;sabato26 maggio, alleore 10.30, nella Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, incontro conLorena Lusettiche propone la sua operaI vasi di Ariosto: un’indagine di Stella Spada(Damster, 2018).

Nessuno lo vedrà mai più, Stella, di questo puoi stare sicura.Ho un cugino che ha un allevamento di maiali vicino a Parma. Quelli mangiano di tutto.

L’investigatrice privata Stella Spada ha superato il limite. La parte oscura della sua personalità sta prendendo il sopravvento, e questo non lo può permettere. Deve cambiare finche è ancora in tempo, ma tutto ha un prezzo. Non può continuare a lasciarsi coinvolgere dai casi su cui investiga fino a diventare lei stessa parte del crimine che persegue. Quanto è diversa la Stella che esce da questa nuova avventura?

Lorena Lusetti è nata e vive a Bologna. Ha pubblicato: Una serata tranquilla (2006), L’Ombra della Stella (Damster 2012), Terra alla Terra (Damster 2013), premio speciale “Profumo d’Autrice” al concorso Internazionale Città di Cattolica 2014, Grigio come il Sangue (2014), L'orecchio del diavolo (2015), Pensieri e parole (girali 2015), Ricomincio dall'inferno. Nella pancia di Bologna (Damster 2017). Alcuni suoi racconti sono stati inseriti in diverse antologie in quanto selezionati all’interno di concorsi letterari.

http://www.augh edizioni.it/authors/muriel-pavoni/

 

Libri a catinelle 2018si chiudemercoledì 30 maggio, ore20.45nelTeatrino del vecchio mercato, con la conferenzaIl debito  pubblico ai tempi dell’Euro, a cura della Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” in collaborazione con la Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane”; interventi degli economistiGuido CandelaeAntonino Iero,  introduzione di Luciano Nicolini, redattore della rivista “Cenerentola”.

http://bibliotecaborghi.org/wp/

Guido Candela (Bologna, 1943), già docente di Politica economica, è professore dell’Alma Mater nel Dipartimento di Scienze economiche dell'Università di Bologna e Rimini. Ha pubblicato numerosi libri e saggi sul pensiero economico, il ruolo dello Stato, la politica economica, le scelte pubbliche. È autore, tra l’altro, diEconomia, stato, anarchia. Regole, proprietà e produzione fra dominio e libertà(Elèuthera, 2014).

 Antonino (Toni) Iero (Bologna, 1957), dopo aver lavorato presso un istituto di credito nazionale, oggi ricopre un incarico dirigenziale in uno dei principali gruppi assicurativi italiani. Gli studi, gli interessi personali e il lavoro presso importanti imprese finanziarie, lo hanno reso un attento osservatore degli avvenimenti economici internazionali. Collabora con regolarità alla rivista “Cenerentola” per la quale cura articoli di natura economica. 

 

 

Teatrino del vecchio mercato via Rondinini n. 19 - Castel Bolognese

 

Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” piazzale Poggi n. 6 - Castel Bolognese

orari di apertura dei servizi | biblioteca: mercoledì, venerdì, sabato 8.30-12.35 | da lunedì a venerdì 14.45-18.20; emeroteca: da lunedì a venerdì 8.30-12.35 e 14.45-18.20 | sabato 8.30-12.35

 informazioni: Unione della Romagna Faentina | Servizio biblioteca - Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, piazzale Poggi n. 6, Castel Bolognese (Ravenna) | tel. 0546.655827 - 655849 biblioteca@comune.castelbolognese.ra.it www.comune.castelbolognese.ra.it

 

 

 

Il libro: Tre donne, le loro storie. Vite che si sfiorano, inconsapevoli. Che si sfaldano, lentamente corrose dalla quotidianità, dal dolore, dal ricordo di un passato ormai lontano, irraggiungibile se non attraverso il sogno, ricordo sfocato dal trascorrere degli anni. Vera, Anna ed Emma si incontrano al cimitero, in un tempo sospeso come l’irreversibilità della morte sa creare. In questo silenzio immobile si raccontano l’una all’altra, e i minuti sembrano di nuovo scorrere, sebbene a ritroso. E tutto sembra ancora possibile. Anche che da quelle fredde lapidi si senta l’eco delle voci di coloro che vi abitano. Ancora vivi nelle anime di chi li ha amati. Oltre la morte e oltre la vita.

 

L’autrice: Muriel Pavoni è nata a Imola (BO), dove attualmente vive. Nel 2011 ha pubblicato la raccolta di racconti La discarica degli acrobati sbadati (Giraldi Editore); è coautrice dello spettacolo teatrale Voci – Immagini dal manicomio (T.I.L.T., 2012) e del romanzo collettivo Il libro delle vergini imprudenti ( Navarra Editore, 2014). Nel 2015 è uscito Veduta di pianura con dame ( Edizioni la meridiana). Si occupa, collaborando con un’associazione, di promozione culturale attraverso rassegne letterarie, reading, laboratori di scrittura.“

 

 

Evento speciale martedì 15 maggio alle ore 21.00, nella sala lettura della Biblioteca comunale Luigi Dal Pane, per proseguire con la riflessione sull’innovazione tecnologica: l’attore Roberto Mercatini propone Da dove passa il Futuro. Monologo sulla tecnologia, ovvero come la tecnologia ha trasformato il nostro modo di vivere; una narrazionein cui l’attore passa in rassegna varie innovazioni quali l’orologio, la macchina a vapore, il fonografo, la plastica, fino ad arrivare ai computer…L’ingresso è libero.

Roberto Mercadini è nato a Cesena nel 1978. Con oltre centocinquanta date all’anno, porta in giro per la Romagna e per il resto d’Italia i suoi spettacoli di narrazione e i suoi monologhi poetici su temi che spaziano dalla Bibbia ebraica all’origine della filosofia, dall’evoluzionismo alla felicità.

Sono un poeta, un monologhista, un narratore. Io recito poesie. Ma prima recito monologhi sulle poesie che recito. Io racconto storie. Ma dopo racconto storie sulle storie che racconto. E sembro tutto tranne un poeta. Dicono. Io, dicono, sono molte cose diverse tutte assieme

robertomercadini78.wixsite.com/robertomercadini

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

SCHEDA AUTORE

Nadia Giberti

Nata a Solarolo, Nadia Giberti ha sempre vissuto a Imola; da alcuni anni si è trasferita a Bagnara di Romagna. È sposata, ha un figlio e due nipoti.

Da quando è pensionata legge molto e scrive, dapprima solo poesie, in seguito anche prosa.

È membro dei gruppi letterari “Parole in circolo”, di Barbiano di Ravenna, e “Pegaso”, di Castel San Pietro di Bologna.

 Una passione, quella della scrittura, che risale a quando era ragazza, quando il tempo per dedicarvisi era più tiranno di ora.

Alcuni dei suoi racconti (una trentina in tutto) sono stati premiati in diversi concorsi e inseriti in pubblicazioni.

Nadia Giberti ha anche gestito un’attività commerciale a Imola, che le ha fornito l’ispirazione per questo primo romanzo.

Come spesso accade, chi scrive attinge dalla vita reale, ma persone e vicende citate inLa Baracchinanon sono reali.

 

SCHEDA LIBRO

La baracchina, Nadia Giberti, Solfanelli 2018

In un’Imola afosa e rovente, il chiosco stagionale della Baracchina offre fresco riparo sotto le fronde di superbi tigli. È l’inaspettata scomparsa di Serena, una giovane cliente dell’attività commerciale, a dare il via a una concatenazione di tragici eventi.Fra bianchetti, cappuccini e caffè anche la vita della variegata clientela continua a scorrere lenta, sebbene scossa dall’accaduto.Claudia, un po’ banconiera e un poco psicologa, sa guardare aldilà delle storie raccontate, a volte millantate, degli avventori abituali, il cui mondo è per certi versi insano, crudele, spregiudicato. Non risparmiano niente a nessuno.Neppure quando potrebbero.

 

Copertina di Dalmazio Frau

 

 

La parola robot rappresenta il filo conduttore della rassegna di promozione del libro e della letturaLibri a catinelle 2018. Promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese e realizzata dalla Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, nell’ambito del Servizio biblioteche dell’Unione della Romagna Faentina, è sostenuta fedelmente da Ascom-Faenza e Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale. Quest’anno ci interroghiamo pubblicamente sulle ricadute e sui mutamenti che l’innovazione tecnologica ha prodotto nel mondo del lavoro, a livello sociale, nella vita di tutti i giorni. Si entra nel vivo della tematica con l’incontro-dibattito su lavoro, innovazione tecnologica, reddito, rivolto in particolar modo a tutti coloro che si occupano della cosa pubblica, che si impegnano politicamente e socialmente, che hanno a cuore le sorti di ogni uomo e si battono per eliminare le disuguaglianze e le ingiustizie sociali in un contesto complesso di profondi e celeri cambiamenti.

Sabato 5 maggioalleore 10.00, nella sala lettura della Biblioteca comunale Luigi Dal Pane, intervengono: Riccardo Staglianò, giornalista e inviato del quotidiano La Repubblica, in Come diventare poveri. Dai lavori ai lavoretti, breve storia di uno smottamento lungo quarant’anni; Luca Santini, presidente e fondatore di BINItalia (Basic Incombe Network Italia), in Prospettive per il reddito di base tra intelligenza artificiale e robotica.

Lavoretti. Così la sharing economy ci rende tutti più poveri (Einaudi, 2018) è l’ultima opera di Riccardo Staglianò: le occupazioni sottopagate di Uber, Airbnb e le altre piattaforme che camuffano le loro miserie dietro al racconto della modernità rischiano di consegnarci un futuro senza welfare. Staglianò racconta il progressivo e sin qui inesorabile svuotamento del lavoro a partire dagli anni Ottanta; Luca Santini, con Sandro Godetti, è autore di Reddito di base, tutto il mondo ne parla. Esperienze, proposte e sperimentazioni (goWare, 2018): agli albori di una nuova grande trasformazione con l’avvento della rivoluzione tecnologica, la robotica e l'intelligenza artificiale, e nell'epoca delle grandi crisi (economica, ambientale, politica e del lavoro) in tutto il mondo risuona l'eco di una proposta che apre scenari inediti: un reddito di base per tutti.Per approfondire, in esposizione in biblioteca la vetrina tematicaI libri di Riccardo Staglianòe il percorso bibliografico, con i suggerimenti di Luca Santini, Umani e robot, lavoro e reddito.

Riccardo Staglianò (Viareggio, 1968) è inviato di “La Repubblica”. Ha iniziato la sua carriera come corrispondente da New York per il mensile "Reset", per poi passare al "Corriere della Sera". Per dieci anni ha insegnato nuovi media alla Terza università di Roma. Gli ultimi suoi libri, entrambi per Einaudi, sono Al posto tuo. Così web e robot ci stanno rubando il lavoro (2016) e Lavoretti. Così la sharing economy ci rende tutti più poveri (2018). È stato il curatore del TEDxReggioEmilia e del TEDxPisa.

stagliano.blogautore.repubblica.it/

 

Luca Santini, avvocato, è esperto in diritto delle migrazioni e in diritto della previdenza sociale. Autore di articoli, ha collaborato alla proposta di legge di iniziativa popolare per il reddito minimo garantito. È presidente e fondatore di Basic Incombe Network Italia.

BIN Italia Un’associazione per il reddito garantito - Chi siamo:Sociologi, economisti, filosofi, giuristi, ricercatori, liberi pensatori che da anni si occupano di studiare, progettare e promuovere interventi indirizzati a sostenere l’introduzione di un reddito garantito in Italia, hanno voluto trovare in questo sito uno strumento per l’aggregazione delle idee. Ne è risultato un network di competenze diverse che muovono però nella medesima direzione, sotto un «logo comune», quello del “BIN Italia”, perché comune è l’obiettivo: giungere all’introduzione di unBasic incomeper tutti.

www.bin-italia.org/

 Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”

piazzale Poggi n. 6  - Castel Bolognese

orari di apertura dei servizi

biblioteca: mercoledì, venerdì, sabato 8.30-12.35 | da lunedì a venerdì 14.45-18.20

emeroteca: da lunedì a venerdì 8.30-12.35 e 14.45-18.20 | sabato 8.30-12.35

 

informazioni: Unione della Romagna Faentina | Servizio biblioteca - Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, piazzale Poggi n. 6, Castel Bolognese (Ravenna) | tel. 0546.655827 - 655849 biblioteca@comune.castelbolognese.ra.it www.comune.castelbolognese.ra.it

 

 

IL MAGGIO DEI LIBRI

dal 23 aprile al 31 maggio 2018

Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”

Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore / 23 aprile 2018

 

PAGINE DI STORIA LOCALE

presentazione di libri e autori locali

Sala lettura - ore 10.30

sabato 28 aprile, Alessandra Giovannini  Erti su’l capo le lunate corna Edizioni La Mandragora 2018 _ sarà presente l’autrice

sabato 12  maggio Nadia Giberti La baracchina Edizioni Solfanelli 2018 presentazione di Lina Cremonini. sarà presente l’autrice

sabato 19 maggio Muriel Pavoni  Fermata al tramonto con cimitero Augh! 2017 sarà presente l’autrice 

sabato 26 maggio Lorena Lusetti  I vasi di Ariosto:  un’indagine di Stella Spada Damster edizioni 2018 sarà presente l’autrice

www.il maggiodei libri.it

 

Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”

Piazzale Poggi, 6 - 48014 Castel Bolognese (Ra) tel. 0546.655827 - 828 - 849

biblioteca@comune.castelbolognese.ra.it  www.comune.castelbolognese.ra.it

 

orari di apertura dei servizi

biblioteca mercoledì, venerdì, sabato 8.30 - 12.35

      da lunedì a venerdì 14.45 - 18.20

emerotecada lunedì a venerdì 8.30 - 12.35 e 14.45 - 18.20

      sabato 8.30 - 12.35

 
comstamLac18-1 (75kB - PDF)
comstamLac18-2 (166kB - DOC)