Assegno di maternità - Comune di Castelbolognese

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
Sei in: Home / Servizi / Servizi Sociali / Assistenza econ... / Assegno di maternità  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Assegno di maternità

 
Descrizione

L'assegno viene concesso per la nascita di un figlio/a alle madri che non beneficiano di trattamenti previdenziali di maternità o che ne beneficiano in misura ridotta rispetto all'importo del presente assegno.

 Requisiti

  1. cittadinanza italiana (o di un altro Stato dell'Unione Europea) o cittadinanza di uno Stato non appartenente all'Unione Europea e possesso della carta di soggiorno/permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  2. residenza nel Comune di Castel Bolognese;
  3. non beneficiare di trattamenti previdenziali di maternità a carico dell'INPS o di altro Ente per la stessa nascita o beneficiarne in misura ridotta rispetto all'importo dell'assegno;
  4. attestazione I.S.E.E. rilasciata per prestazioni relative ai minorenni, in corso di validità con valore non superiore a 17.416,66 euro, in questo caso il valore dell'assegno, se riconosciuto nella misura intera sarà di euro 348,12 per n. 5 mensilità, per un totale di euro 1.740,6 erogato da INPS in un unica soluzione

L'assegno viene concesso anche in caso di affidamento preadottivo o di adozione.
L'assegno è concesso anche alle cittadine non appartenenti ad uno Stato dell'Unione Europea in possesso dello status di rifugiata politica o di protezione sussidiaria.

 Modalità

La domanda deve essere presentata entro 6 mesi dalla nascita del bambino, presso lo Sportello Polinfunzionale (Anagrafe):

 Piazza Bernardi, 6 tel. 0546 655855

Orario:

dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 11

Documenti da presentare

  • domanda redatta su apposita modulistica;
  • fotocopia del documento d'identità;
  • (per i cittadini di Stati non appartenenti all'Unione Europea) fotocopia della Carta di soggiorno o del Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o del Permesso per status di rifugiato/a politico/a o di protezione sussidiaria, oppure fotocopia della ricevuta della richiesta alla Questura della Carta di soggiorno o del Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o dello status di rifugiato/a politico/a o di protezione sussidiaria;
  • attestazione I.S.E.E. in corso di validità;
  • fotocopia del codice IBAN.

 Termini del procedimento

L’istruttoria per la concessione dell’assegno è effettuata entro 60 giorni dalla data di presentazione della domanda.
L’erogazione dell'assegno, in una o due rate, è a carico dell’INPS secondo i tempi tecnici dell'Ente.

 Il calcolo al diritto viene effettuato tramite il programma informatico predisposto dall'INPS.