Giorno della Memoria 27 gennaio 2017 - Comune di Castelbolognese

Vai ai contenuti principali
 
 
 
 
Sei in: Home / Il Sindaco Luca... / Giorno della Memoria 27 gennaio 2017  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Giorno della Memoria 27 gennaio 2017

 

Comune di Castel Bolognese Assessorato alla Cultura
in collaborazione con il Cinema Moderno di Castel Bolognese

Giorno della Memoria 27 gennaio 2017
Castel Bolognese

programma
Cinema Moderno
giovedì 26 gennaio _ ore 21.00
OSCAR un film di Dennis Dellai
presentazione a cura di Progetto Cinema A.V.
con la partecipazione del protagonista Leonardo Pompa
regia Dennis Dellai, anno di produzione 2016, paese Italia, produzione Progetto Cinema A.V., data di uscita 17.04.2016, formato di proiezione DCP, colore, titolo originale Oscar / interpreti: Leonardo Pompa (Oscar), Sara Lazzaro (Emma), Guido Laurjni (l'ufficale nazista), Anna Zago (la staffetta Meri), Piergiorgio Piccoli (Don Franco), Loris Rampazzo (Vittorio), Davide Dolores (l'oste Giovanni), Adriano Marcolini (padre di Oscar), Carlo Properzi (il podestà), Davide Viero (il partigiano Francesco), Eleonora Fontana (Rosa), Annarita Scaramella (madre di Oscar) e Silvia Siravo (figlia di Emma), con la partecipazione straordinaria di Mariano Rigillo (Oscar anziano) e Anna Teresa Rossini (Emma anziana) / soggetto e sceneggiatura Dennis Dellai e Giacomo Turbian, fotografia Dennis Dellai, Ruggero Roan, Elisabetta Roan, musiche originali Paolo Agostini, montaggio Dennis Dellai, scenografia Johnny Fina, costumi Tatiana Branchi, Rossella Canesso e Magda Marogna
www.oscarilfilm.com/ - www.progettocinema.net/
ingresso unico ridotto € 4,00

Dennis Dellai lavora per il quotidiano Il Giornale di Vicenza. Nel 2008 ha diretto il suo primo lungometraggio, Terre rosse, che gli è valso il Premio speciale del Festival di Gallio per le opere prime. Ha inoltre realizzato la docufiction Così eravamo (2003), sulla storia del comune di Thiene, il documentario Testimoni della memoria (2007), sul campo di concentramento di Mauthausen e lo spot Rispetta la vita, promosso da Regione Veneto, Società Autostrade Serenissima e Consorzio di Polizia locale Nordest Vicentino.

Note sul film Oscar - Nei primi anni '40 alcune famiglie ebree dell'Europa centrale, in fuga dal nazismo, furono ospitate in varie località del vicentino dove vissero sottoposte alle limitazioni previste dalle leggi razziali italiane. Nel comune di Arsiero trascorse alcuni anni della sua vita Oscar Klein, ebreo austriaco divenuto in seguito una delle più luminose stelle del jazz europeo. Assieme ai suoi famigliari, Klein visse l'esperienza del confino e della fuga avventurosa raggiungendo la Svizzera con l'aiuto di un'organizzazione partigiana.
Alla vicenda si ispira liberamente questo secondo lavoro del regista vicentino, che dopo la buona accoglienza anche internazionale del precedente lungometraggio Terre Rosse, ha scelto di occuparsi nuovamente di storia locale con il dichiarato intento di rivolgersi però a un pubblico universale. Si tratta di una produzione indipendente a budget ridottissimo (poche decine di migliaia di euro messi a disposizione da privati), resa possibile anche dal coinvolgimento di una intera motivatissima comunità che si è messa a disposizione del regista assicurando comparse e catering, mezzi militari e costumi d'epoca, oggetti di scena e location. Da qui la definizione di “cinema di comunità” che rende questa produzione decisamente singolare nel panorama nazionale.

Questo nuovo lavoro di Dellai ha ereditato molte delle professionalità formate nel corso della precedente esperienza, soprattutto fra i componenti della troupe guidata dall'inseparabile aiuto regista Davide Viero. Per quanto riguarda il cast artistico, per affiancare il protagonista Leonardo Pompa sono stati scelti attori emergenti del panorama nazionale come Sara Lazzaro (Dieci inverni e The young Messiah da poco uscito negli Stati Uniti), affiancati da interpreti di esperienza dell'ambiente teatrale veneto come Piergiorgio Piccoli e Anna Zago. Presente con un cammeo anche Mariano Rigillo (Il postino, Andiamo a quel paese e La masseria delle allodole). Grande attenzione nella scelta delle location, improntata alla riscoperta e alla valorizzazione di luoghi che sono testimonianza della storia locale e della bellezza del paesaggio veneto. Particolare curioso: in molti casi si tratta degli stessi luoghi nei quali avvennero i fatti citati nel film.

Cinema Moderno _ via Morini n. 24, Castel Bolognese (Ra) - tel. 0546.55075

Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”

Sala lettura
dal 23 gennaio al 18 febbraio 2017
percorsi bibliografici

I ragazzi e l’olocausto ragazzi
Nascere con la stella adulti

Biblioteca comunale Luigi Dal Pane _ p.le Poggi n. 6
Castel Bolognese (Ravenna)

______________________________________________________

Comune di Casola Valsenio
in collaborazione con il Comune di Castel Bolognese
e le sezioni ANPI di Casola Valsenio e Castel Bolognese

Giorno della Memoria 27 gennaio 2017 - Casola Valsenio

venerdì 27 gennaio 2017
Sala Nolasco Biagi _ ore 20.30

Il sacrificio del casolano Mario Quadalti
nel lager nazista Dora-Mittelbau
Mario Quadalti, deportato originario della parrocchia casolana di S. Apollinare, morto nel campo di concentramento tedesco a Dora-Mittelbau, medaglia d’onore della Repubblica
testimonianza del nipote Mario Quadalti di Castel Bolognese
La comunità castellana è invitata a partecipare

Casola Valsenio Sala Nolasco Biagi _ via Card. G. Soglia n. 13 Casola Valsenio (Ravenna)

___________________________________________________________________________________

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale che si celebra ogni anno il 27 gennaio - data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz - al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati (Legge 20 luglio 2000, n. 211).

 

Servizio cultura e biblioteca, Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, p.le Poggi n. 6 - Castel Bolognese (Ra)
tel. 0546.655827-655849 e-mail biblioteca@comune.castelbolognese.ra.it - www.comune.castelbolognese.ra.it
Cinema Moderno, via Morini n. 24 - Castel Bolognese (Ra) tel. 0546.55075 - www.ilcinemamoderno.it

 
progrGMCB-2017def (64kB - PDF)