Raccontami. Incontri letterari, o quasi - Comune di Castelbolognese

Skip to main content
 
 
 
 
Sei in: Home / Archivio notizie / Raccontami. Incontri letterari, o quasi  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Raccontami. Incontri letterari, o quasi

 

La seconda edizionedella rassegnaRaccontami. Incontri letterari, o quasi, promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese e organizzata dalla Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, è al suo ultimo appuntamento.

 In occasione del 73° Anniversario della Liberazione, sabato 14 aprile, alle ore 11.00, nella sala lettura della Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, Stefano Sante Cavina - dopo aver incontrato i ragazzi della scuola secondaria I grado di Castel Bolognese - propone alla cittadinanza il proprio libro intitolato Orlando. Storia di un romagnolo partigiano in Piemonte (Edizioni Moderna, 2017); un omaggio di Stefano al coraggio del padre Orlando, ma anche al coraggio di tutti quei “ragazzi e ragazze che si donarono in silenzio per la nostra libertà”. Nel libro è descritta la quotidiana vicinanza con la morte che si scontra con le speranze di Orlando, un giovane partigiano di venti anni. Il volume, edito da Edizioni Moderna, è stato presentato alla 30ª edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino (maggio 2017).

 

Orlando è un ragazzo di vent'anni costretto dalla guerra ad attraversare tragiche vicissitudini, colme d'umanità, incoscienti azioni eroiche e smarrimento. Questa è una storia vera: quella di mio padre. Le sue narrazioni, spesso accompagnate da commosse lacrime, mi hanno persuaso che era necessario raccontare le sue vicende, partendo dai "fatti" di Cherasco ove paura, morte e vendetta si mescolarono con violenza nella mente di Orlando, e poi raccogliendo in un Diario di Guerra il suo percorso: dalla prigionia in Germania, ai bimbi perduti di Stoccarda, alla fuga fino al Piemonte, ove terminò la guerra come partigiano nella 103ª Brigata Autonoma "Amendola", fino al commovente abbraccio con i vecchi genitori a Faenza.

 

Stefano Sante Cavinaè nato a Ravenna e fin da ragazzo amava osservare il cielo e le stelle tant'è che iniziò di esplorarli. Negli anni Ottanta, dopo aver contribuito a fondare a Ravenna il “Gruppo Astrofili De Rheita” e aver curato mostre iconografiche sullo spazio e su Marte in varie città d’Italia, inizia a collaborare come giornalista per il settimanale Rombo, scrivendo in seguito per il mensile astronomico “Nuovo Orione” e per la “Rivista Aeronautica”. Nel 2004, dopo dieci anni di ricerche, pubblica per la Casa Editrice AIEP, “Pianeta Marte - Miti e realtà del futuro avamposto dell’umanità”; seguiranno “Sputnik - l’alba dell’era spaziale” (2006), “Cosmonauti - Esploratori dell’infinito” (2008) e “Apollo - La sfida alla luna” (2011), quest’ultimo un best sellers nel suo genere. Nel 2015 esce “Sorella Luna - Visioni e realtà sulla nostra compagna astrale”, storia millenaria dell’amore dell’uomo per il nostro satellite naturale. Ha collaborato con Fininvest per la realizzazione di programmi scientifici e con RAI-2 per una  puntata di Voyager dedicata ai misteri dell’esplorazione spaziale. “Cosmonauti” è inserito nei libri consigliati dalla RAI.

Oltre che saggista Cavina è anche poeta, dando alle stampe nel 2015 la prima raccolta di poesie d’amore  “Cinquanta aspetti dell’amore” (Il mio Libro) e nel 2016 “Lucciole senza meta” (Edizioni Moderna), e membro della giuria “Premio Poesie al Bar” e del Concorso Letterario per ragazzi “Realizza un racconto breve”.

 

L’immagine di Raccontami 2018 è stata gentilmente concessa da Andrea Rivola che sentitamente ringraziamo

http://andrearivola.blogspot.it/

 

 

Unione della Romagna Faentina | Servizio biblioteca - Biblioteca comunale Luigi Dal Pane, piazzale Poggi n. 6 - Castel Bolognese (Ra)  tel. 0546.655827  biblioteca@comune.castelbolognese.ra.it   - www.comune.castelbolognese.ra.it

 

Seconda edizionedella rassegnaRaccontami. Incontri letterari, o quasi, promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese e organizzata dalla Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”.

Si prosegue con il secondo entusiasmante appuntamento, una vera gioia per chi ama la parola che coniuga l’arte visiva.

Sabato 7 aprile, alleore 10.00, Andrea Rivola sarà ospite della Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”; presenterà il suo lavoro di illustratore e uno dei suoi ultimi libriIl cammino di diritti(Fatatrac, 2014); seguirà il laboratorioRitrattiamo, che crea un interessante e originale collegamento al libro -con la partecipazione della classe 5A della Scuola primaria Carlo Bassi. Al suo lavoro è dedicata la mostraQuel che è MIO è tuo!,nella sala lettura della biblioteca, dal7 aprile al 26 maggio 2018.

 

Il cammino di diritti(Fatatrac, 2014)

“Un albo dal formato speciale per un progetto nato in collaborazione con Amnesty International. Venti tappe, ognuna dedicata a un avvenimento che ha rappresentato un passo avanti nel cammino dei diritti umani. Ogni  apertura si presenta con un’illustrazione di Andrea Rivola, una poesia di Janna Carioli accompagnata da una didascalia: si parte dal 1786 con l’abolizione della pena di morte nel Gran ducato di Toscana e si arriva al 2013, in Pakistan, con Malala Yousafzai e il suo appello per il diritto all’istruzione. Un libro per conoscere la strada percorsa fino ad oggi, costellata di eventi e personaggi che su di essa hanno lasciato una traccia indelebile, per pensare ai passi futuri da compiere su questo cammino che riguarda ognuno di noi - Premio Emanuele Luzzati il Gigante delle Langhe 2015; selezionato nella bibliografia White Ravens 2015”.

Fatatracè diventata nel 2011 marchio di Edizioni del Borgo, casa editrice partecipata dal gruppo Giunti con sede a Casalecchio di Reno (Bologna). Tante sono le novità: ad esempio la collana Cù Cù che conta già sei proposte per gli 0-6 anni, la ripresa della cartotecnica attraverso lavori come Zoo di Segni di Mauro Bellei. Si continuano inoltre a pubblicare albi illustrati e Carte in Tavola con quell’attenzione per i contenuti e quella cura nella qualità che da sempre ha caratterizzato Fatatrac. www.fatatrac.it/

 

Andrea Rivola, classe 1975, abita a Riolo Terme (Ravenna). Dice di sé di detestare glisnob-radical-chice si considera un onnivoropopolare. Ha illustrato libri per Giunti, Falzea, Fatatrac, Sinnos, Edicolors e altri.

Nato a Faenza nel 1975, si diploma al Liceo Artistico di Ravenna e si laurea al corso DAMS-Arte presso l'Università di Bologna. Nel 2001 si classifica al secondo posto al Concorso d'Illustrazione Nazionale "Progetto Gutenberg" di Fucecchio. Nel 2002 vince il primo premio al Concorso Internazionale di Illustrazione "Omaggio a Bertoldo" del Comune di San Giovanni in Persiceto (Bo), mentre, nel 2003, ottiene il Premio "Miglior libro illustrato 3/8 anni" al Concorso Internazionale "Sulle ali delle farfalle" di Bordano. Selezionato al Concorso Internazionale "Torino, Città di Cultura" indetto dal Comune di Torino, nel 2006 gli viene conferito un Award per l'Illustrazione Italiana e il Premio Speciale "Città di Schwanenstadt" al concorso "Sulle ali delle farfalle" di Bordano. www.edicolors.com/editoria/libri-co/illustratori/469-andrea-rivola

 

L’immagine di Raccontami 2018 è stata gentilmente concessa da Andrea Rivola che sentitamente ringraziamo

http://andrearivola.blogspot.it/

Castel Bolognese, 30  marzo 2018

 

Unione della Romagna Faentina | Servizio biblioteca - Biblioteca comunale Luigi Dal Pane, piazzale Poggi n. 6 - Castel Bolognese (Ra)  tel. 0546.655827  biblioteca@comune.castelbolognese.ra.it   - www.comune.castelbolognese.ra.it

 

 

Seconda edizione della rassegna Raccontami. Incontri letterari, o quasi, che prosegue con una nuova veste la tradizionale serie di appuntamenti di promozione del libro e della lettura proposti da diversi anni, nel mese di marzo, dalla Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” e dall’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese. Tre appuntamenti (24 marzo, 7 e 14 aprile), con tre diverse proposte di lettura, rivolte anche alla scuola, ed una mostra dell’illustratore Andrea Rivola dal 7 aprile al 24 maggio, sempre nella sala lettura della biblioteca castellana, quale perfetta conseguenza del secondo appuntamento in programma. Sono caldamente invitati a partecipare i giovani e gli adulti, i docenti e le famiglie, i volontari delle associazioni, gli amanti del libro e dell’arte visiva.

Raccontami. Incontri letterari, o quasisi apre sabato 24 marzo 2018, alleore 10.00, nella sala lettura della Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane”, con la presentazione del libro di Sara Allegrini, Mina sul davanzale (Itaca, 2017), selezionato per il Premio Bancarellino 2018. Il Bancarellino, nato nel 1957 accanto allo storico premio “Bancarella”, è il più prestigioso premio dedicato alla letteratura per ragazzi.Mina sul davanzaleè tra i venti libri - su oltre seimila - selezionati dai ragazzi delle scuole secondarie di I grado.

Mina è una ragazza intelligente e ambiziosa, insoddisfatta della vita in sordina che è costretta a condurre. La sua storia, ambientata in un istituto scolastico commerciale, è una delle tante che l'autrice, di professione insegnante, ha incontrato dietro ai banchi di scuola. Un ritratto del vorticoso mondo dell'adolescenza, in cui tutto sembra in equilibrio precario sul davanzale, sospeso fra il brivido dell'abisso e la vertigine dell'orizzonte.

Il libro si rivolge ai giovani che vogliono capirsi e agli adulti che vogliono capire i giovani.

Sara Allegrini racconta una storia che sa di vero, con un linguaggio semplice e diretto, ironico ed essenziale per dare forma ai timori, alle insicurezze, alle grandi gioie e ai grandi dolori dell'adolescenza.

«Un davanzale poteva essere qualcosa di terribile, a un balzo dalla morte. Ma al davanzale ci si poteva anche affacciare per guardare fuori: il cielo, i monti lontani, la notte stellata, la forma delle nuvole e gli uccelli, i tetti, la neve, un lago di nebbia, la gente, la vita».

Sara Allegrini, laureata in filosofia morale, insegnante di filosofia e psicologia, è autrice di Mina sul davanzale(2017) e di La ragazza in bottiglia(2014), adottati entrambi da molte scuole secondarie di primo e secondo grado come testo di lettura. https://www.itacaedizioni.it/catalogo/mina-sul-davanzale/

 Itaca è una società editrice e di promozione culturale, con sede a Casstel Bolognese, fondata oltre vent’anni fa. Il nome dato alla società, costituita nel maggio 2000, è stato suggerito da una frase di Mircea Eliade. Egli afferma che Ulisse è emblema dell’uomo il quale nel viaggio della vita rischia di smarrirsi come in un labirinto, ma se riesce a ritrovare la casa, il focolare, allora egli diventa un altro essere. In un tempo di grave confusione e di emergenza educativa, la lettura, l’ascolto della musica, la visita a una mostra sono strumenti importanti per orientare il cuore e la mente alla verità e al bene e per non lasciarsi assimilare dalla mentalità dominante. A questo tendono i nostri servizi e le nostre diverse attività.

https://www.itacaedizioni.it/azienda/

L’immagine di Raccontami 2018 è stata gentilmente concessa da Andrea Rivola che sentitamente ringraziamo.

 

 

Unione della Romagna Faentina | Servizio biblioteca - Biblioteca comunale Luigi Dal Pane, piazzale Poggi n. 6 - Castel Bolognese (Ra)  tel. 0546.655827  biblioteca@comune.castelbolognese.ra.it   - www.comune.castelbolognese.ra.it

 
Raccontami 2018 (872kB - PDF)
comstRacc18_1def-1 (240kB - PDF)
comstRacc18_2 (2.279kB - DOC)