Sere d'estate, semplicemente 2017 - Comune di Castelbolognese

Skip to main content
 
 
 
 
Sei in: Home / Archivio notizie / Sere d'estate, semplicemente 2017  
Condividi Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Delicious Invia per email
 

Sere d'estate, semplicemente 2017

 

Comune di Castel Bolognese - Assessorato alla Cultura               comunicato stampa n. 3
 
luglio 2017 | ottava edizione
con il contributo di Regione Emilia-Romagna e Unione della Romagna Faentina, Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale, Cadi (Modigliana), Con.Ami, Curti (Castel Bolognese), Gemos (Faenza), Gruppo Hera, Prink (Castel Bolognese), Pro Loco Castel Bolognese, Bottega del pianoforte (Castel Bolognese)

Ultima settimana della rassegna Sere d’estate, semplicemente, promossa dall’assessorato alla cultura del Comune di Castel Bolognese, molto intensa, con tre appuntamenti consecutivi:
martedì 25 luglio, nel Chiostro della residenza comunale, alle ore 21.00, terzo concerto della rassegna con Gli Orsi live: Stefano Bonato (organetto diatonico), Davide Fabbri (tromba), Stefano Pagliarani (chitarre, voce, arrangiamenti). “Gli Orsi è un gruppo riminese che nasce dall’incontro della musica popolare con le sonorità ruvide della metropoli notturna. Un immaginario scuro, trascinante, che trae ispirazione da un mondo cinematografico per poi confrontarsi con le sonorità della tradizione e del pop. Il progetto musicale, che nasce da Stefano Bonato, Umberto Giovannini e Stefano Pagliarani, debutta nella primavera 2008 a Suoni Migranti di Riccione con un concerto di composizioni originali da cui prende corpo il primo progetto discografico Via Emilia; il secondo disco, dal titolo ...è così, è stato voluto e sostenuto fortemente dall’artista viennese Jürgen Czaschka. La loro musica è un viaggio per immagini, le sonorità contemplative, dense di malinconia anche quando briose, riescono a sfuggire alla demarcazione e alla nostalgia della musica popolare e a quel mondo di ricordi. Il suono del gruppo Gli Orsi è l'altrofolk di una Romagna profondamente, soavemente europea, colonna sonora di un road movie con pochi dialoghi e tanto paesaggio. Si tratta di suggestioni che vanno e vengono senza strappi, prodotte da rimandi sottili, evanescenti, potremmo trovarci in una visione fanta-pop-folk di Yann Tiersen oppure nel Pinocchio di Comencini. Non importa. A ognuno i suoi sogni.”; www.gliorsi.com
mercoledì 26 luglio, ultimo appuntamento al parco Ravaioli con i bambini e le famiglie: alle ore 19.00 Urban picnic a cura dell’Associazione Genitori Castel Bolognese; alle ore 20.30 la Biblioteca comunale Luigi Dal Pane e l’Associazione Genitori Castel Bolognese propongono il Mercatino dei ragazzi, la lettura Petra di Marianna Coppo (editore Lapis) liberamente musicata da Mattia Audi, e relativo laboratorio; “Petra, come dice giustamente il suo nome, è una pietra. Che dalla sua però ha una grande fantasia e quindi viaggia immaginandosi ruoli diversi… si immagina montagna e troneggia a tutta pagina, ma appena compare un cane eccola ridimensionarsi alla sua giusta misura: tutto dipende da dove si guarda!”; alle ore 20.30 sarà presente anche l’Associazione Amici della Terra con il Mercatino della frutta che offre la possibilità di acquistare prodotti locali e di stagione;
giovedì 27 luglio quarto e ultimo concerto di Sere d’estate, semplicemente nella bella cornice del Mulino Scodellino: alle ore 21.00 il Duo Sconcerto Matteo Ferrari (flauto), Andrea Candeli (chitarra) in Follia musicale. “Il Duo Sconcerto è una irresistibile mistura di arte e di tecnica: la  bravura e l’affiatamento  dei due  musicisti, risultato di una lunghissima collaborazione, insieme alla loro totale incapacità di prendersi sul serio, fa nascere una musica comprensibile a tutti dove il classico diventa all’occorrenza  anche pop, sfaccettato e senza nessuna pretenziosità. Matteo Ferrari, sassolese, è un flautista di rara espressività e personalità nell’interpretazione; è dotato di estro e simpatia che riversa sul palcoscenico con estrema originalità. Ha collaborato con il compositore Salvatore Sciarrino suonando le sue musiche in occasione di importanti rassegne di  musica contemporanea. Docente di flauto, affianca l’attività concertistica a quella d’insegnamento; i suoi arrangiamenti  didattici sono attualmente pubblicati e distribuiti dalla prestigiosa casa editrice Carish. Andrea Candeli, pavullese, è considerato dalla critica un chitarrista di rara plasticità, versatile nella tecnica e nel repertorio con una grande capacità di comunicazione. È un musicista che mostra  una spiccata presenza di palcoscenico con una tecnica solida ed un modo  di  fare  musica  brillante,  ricco di cura per i dettagli, il colore del suono e le dinamiche. È docente di chitarra presso diversi istituti musicali e svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero,  come solista e in diverse  formazioni.  www.laboratoriomusicale.eu
    Per approfondire: http://www.castelbolognese.org/edifici-e-monumenti/molino-scodellino/molino-di-scodellino/
    Parco Ravaioli, via Ghinotta n. 50, Chiostro della residenza comunale, piazza Bernardi n. 1, Mulino Scodellino, via Canale n. 15 - | Castel Bolognese (Ra)    
    Si ringraziano sentitamente per il sostegno economico i nostri fondamentali sponsor.
per informazioni: Servizio cultura e biblioteca, Biblioteca comunale "Luigi Dal Pane", piazzale Poggi n. 6 - Castel Bolognese (Ra)  / tel. 0546.655849 - 655827- 655828  www.comune.castelbolognese.ra.it

 
Sere d'estate 2017 (2.992kB - PDF)